4 facili (e facilissime) escursioni cercando lo spirito del Natale tra Toscana ed Emilia

Il Natale dell’Appennino ha un suo odore, che è quello della legna che brucia nei camini e del vento che porta la neve da Nord, e un suo sapore, che sa di necci e castagnaccio. Tra Toscana ed Emilia i presepi ancora sono più numerosi degli abeti di Natale e certe volte occorre scovarli in un paese che già sembra un presepe lui stesso, o magari in una grotta, dove le rocce non sono fatte di carta marrone. Qui passa Babbo Natale e porta i regali ma dopo qualche giorno passa anche la Befana e lei invece riempie di dolci una povera calza ma i bambini la aspettano lo stesso perché la Befana è magica come una strega e buona come una fata. A Natale si sta bene in casa ma ogni tanto vale la pena mettere fuori la testa e andare a cercare lo Spirito del Natale tra le nostre montagne.

il "becco" della cascata

il “becco” della cascata

Il presepe tra le acque di Labante (Bologna)
Siamo non troppo lontani da Bologna, l’Appennino ormai è già collina e dai crinali si intravede la pianura. Qui ci sono delle grotte molto speciali, l’acqua non le ha scavate ma se l’è costruite intorno come una conchiglia tutta fatta di travertino.
Dentro quel guscio pieno di anfratti e finestrelle l’acqua a volte scroscia in cascatelle, altre volte gorgoglia in laghetti. In una di queste grotte hanno costruito un bellissimo presepe che non potrebbe essere meglio ambientato: le rocce diventano le pareti di montagne aspre per i personaggi del presepe, e ricordano davvero i paesaggi della Palestina. Gita adatta a partire dagli zero anni. Continua a scoprire…

 

Tutta la magia del sentiero di notte

Tutta la magia del sentiero di notte

Il presepe in grotta di Pescaglia (Lucca)
Da anni i volontari del Gruppo Speleologico Valfreddana installano un presepe in una grotta alle pendici meridionali delle Alpi Apuane, una piccola ma vera grotta con stallattiti, stallagmiti e anche un laghetto terminale di acqua limpidissima. Per arrivarci si percorre un sentiero di montagna adatto ai bambini e ben attrezzato dove, al calar del sole, piccole discrete luci illuminano il cammino segnando il percorso e rendendo l’esperienza ancora più magica. Continua a scoprire…

 

SI chiacchiera con la Befana

SI chiacchiera con la Befana

La Befana di Barga (Lucca)
Dopo i suoi lunghi voli di camino in camino la Befana torna a riposare tra le montagne sopra Barga, in Garfagnana. La sua casetta è nascosta tra grandi castagni secolari, la riconoscerete per le scope appese alla porta e i suoi mutandoni stesi ad asciugare. Per arrivarci c’è un sentierino corto abbastanza da essere praticabile anche con i passeggini ma lungo a sufficienza da nascondere la casina allo sguardo di chi passa nella vicina strada di montagna. Continua a scoprire…

 

Si esce da Monteriggioni con le fiaccole in mano

Si esce da Monteriggioni con le fiaccole in mano

Fiaccolata di Natale a Monteriggioni
Nella più magica delle notti, quella della vigilia di Natale, possiamo fare un balzo indietro fino al medioevo scendendo dal turrito castello di Monteriggioni e percorrendo un tratto delle antiche strade percorse dai pellegrini della via Francigena, illuminando il cammino alla sola luce delle torce fino al castello di Abbadia a Isola dove Sigerico di Canterbury annotò di aver soggiornato. Continua a scoprire…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: