Tag Archives: animali

Ciclabile del Casentino e Poppi

Poppi e la ciclabile del Casentino

Dopo tanto girovagare lungo i crinali casentinesi, per una volta siamo scesi in fondovalle per una giornata di inizio primavera. Già scendendo dalla Consuma, l’Alto Casentino ci ha salutati con la maestosa torre del castello di Poppi che si osserva da tutta la valle, e dalla cima della quale tutta la valle si distende sotto […]

I colori della foresta della Lama

Raggiungere la Foresta della Lama con lo “Wild Bus”

La Lama è una foresta profonda e lontana, è la tana della Natura. Vi si arriva da sentieri che scendono ripidi dal crinale appenninico, tra Toscana e Romagna, nei pressi dell’Eremo di Camaldoli, a volte per lunghe strade sterrate, altre volte per scoscesi sentieri. E poi, per tornare a casa, bisogna risalire. La Lama è […]

Vapori e appicchi dal rifugio: il Pizzo delle Saette

Al Rifugio Rossi, tra le tane del Linchetto in Apuane

C’era una volta un mondo in cui il buio dominava le notti e nulla lo poteva interrompere; in quei tempi il calare della sera era il confine tra il dominio degli uomini e quello dei folletti, delle fate e degli altri esseri magici che dalle montagne scendevano fino alle vecchie case dei paesi. Oggi, con […]

Tra Lierna e Moggiona, vicino Camaldoli

A Moggiona, sotto Camaldoli, sulle orme del lupo

A volte il lupo sembra un essere creato dalla nostra immaginazione, sospeso com’è tra realtà e favola, un po’ animale da studiare e un po’ spirito dei boschi. Se il lupo fosse nato dalla nostra fantasia il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi sarebbe probabilmente la sua dimora, e Moggiona la sua leggendaria capitale. Il paese […]

Dentro la Grotta del Farneto

Un’avventura speleo alla grotta di gesso del Farneto

Un sentiero nel bosco conduce ad alcuni inghiottitoi e grotte che sprofondano nelle colline fatte di cristalli di gesso. Un posto così sarebbe già di per sé affascinante anche senza sapere che si trova al limite della città metropolitana di Bologna, a meno di un paio di chilometri dalla periferia e a non più di sette […]

Lungo la ciclabile

La pista ciclabile nel Parco Naturale della Maremma

La più bella pista ciclabile della Toscana corre quasi parallela alla strada che da Alberese porta alla sua Marina, in una sorta di corridoio che attraversa la parte pianeggiante del Parco Regionale della Maremma, giusto al piede dei Monti dell’Uccellina. Dal paese al mare si pedala su un fondo di asfalto ben tenuto o su […]

La torre del Monte Labbro

Fate, draghi e templi intorno al Parco Faunistico del Monte Amiata

Se vi trovaste a guidare nella Maremma Amiatina potreste credere che la strada che state percorrendo non finirà mai, serpeggerà eternamente tra colline e vallate, sempre immersa nel fitto della intricata macchia mediterranea. La vostra percezione della distanza infinita si scontra con tutto ciò che conoscete come reale, le distanze indicate dai cartelli e i […]

Dentro la vera tana del lupo

Una tana di lupo vicino al rifugio i Diacci

In una bella mattinata di inizio anno, così anomala senza neve, Francesco, guida escursionistica e uno dei gestori del rifugio i Diacci, in Appennino Mugellano, ci guida in una bella escursione. Si cammina per un paio di ore seguendo un anello a Ovest e Sud del rifugio, scendendo fino alla cascata dell’Abbraccio (alla quale eravamo […]

Il lupo dell'acquerino ripreso dalla fototrappola; credits Luca Cecconi

Wolf howling all’Acquerino, ovvero parla coi lupi

Il gruppo che si è riunito per assistere alla prova di wolf howling è numeroso, siamo almeno una ventina e i bambini sono tanti. C’è molta eccitazione, tutti sono allegri e i bambini si divertono a ululare preparandosi alla prova come a una festa di halloween. Usciamo dal rifugio nel fresco della notte autunnale e […]

lagonero_main

Il Lago Nero all’Alpe delle Tre Potenze

Si racconta che costruendo la strada che avrebbe collegato due piccole potenze del passato, il Ducato di Modena e il Granducato di Toscana, gli operai si trovarono di fronte un abete colossale, che non bastavano quattro uomini per abbracciarlo: l’albero secolare fu abbattuto ma il suo ricordo restò immortale nel nome di questo valico, Abetone. […]