Archive / Autunno

RSS feed for this section
La ciclopedonale Levanto-Bonassola-Framura

La ciclopedonale sul mare Levanto-Bonassola-Framura

Il nome ciclopedonale Maremonti è ispirato dalle rocce basaltiche e serpentiniche, verdi e brune, che incombono sul mare più limpido che si possa immaginare. Ad Ovest lo sguardo si perde lontano verso il sole che lentamente scende sull’orizzonte del Mar Ligure. Siamo ai confini delle nostre zone, appena sopra il Parco delle Cinque Terre, ma […]

La torre di Galatrona

Nepo e i maghi della torre di Galatrona in Valdarno

Discostatevi, uomini da bene” disse il mago, “sono Nepo da Galatrona, e faccio fare ai diavoli ciò che mi pare e piace”. Per quasi due secoli, dalla metà del quattrocento alla metà del seicento, l’arcigno castello di Galatrona, torreggiante tra il Valdarno e la Valdambra, diede i natali a generazioni di maghi e stregoni, tanto […]

I colori della foresta della Lama

Raggiungere la Foresta della Lama con lo “Wild Bus”

La Lama è una foresta profonda e lontana, è la tana della Natura. Vi si arriva da sentieri che scendono ripidi dal crinale appenninico, tra Toscana e Romagna, nei pressi dell’Eremo di Camaldoli, a volte per lunghe strade sterrate, altre volte per scoscesi sentieri. E poi, per tornare a casa, bisogna risalire. La Lama è […]

Le piscine di Candalla

Le piscine naturali di Candalla e la sua valle selvatica

In apparenza in Apuane c’è poca, pochissima acqua. In estati torride come quelle del 2017, quando il caldo africano e la lunga siccità prosciugano la terra, in Apuane non troverete più una sola sorgente attiva e i torrenti saranno bianchi solchi dall’aspetto lunare. Ma le Apuane nascondono un segreto: quasi ogni goccia che cade sui […]

La fine del sentiero, alle cascate del Doccione

Le cascate del Doccione, una esperienza sensoriale per tutti

Immaginate di non avere la vista, ne’ di essere autonomi nel camminare. Siete stati accompagnati in un luogo dove l’aria intorno a voi si fa fresca e udite un suono fatto di mille voci tutte assieme, voci d’acqua: rivoli, gocce, scrosci, getti, pozze, spruzzi. Il vostro accompagnatore vi porta più avanti e voi adesso avvertite […]

Vapori e appicchi dal rifugio: il Pizzo delle Saette

Al Rifugio Rossi, tra le tane del Linchetto in Apuane

C’era una volta un mondo in cui il buio dominava le notti e nulla lo poteva interrompere; in quei tempi il calare della sera era il confine tra il dominio degli uomini e quello dei folletti, delle fate e degli altri esseri magici che dalle montagne scendevano fino alle vecchie case dei paesi. Oggi, con […]

Il Lago degli Idoli al Monte Falterona

Il Lago degli Idoli, con gli Etruschi in Falterona

È una calda estate quella del 1838, anche quassù in cima al Falterona. Una pastorella sta cercando refrigerio nelle acque del Laghetto della Ciliegeta quando gli pare di toccare con il piede un oggetto spigoloso posato sul fondo: si china nell’acqua limacciosa ed estrae una meravigliosa statuetta in bronzo. Convinta di avere rinvenuto una statua […]

La ciclabile del Mugello

La pista ciclabile del Mugello, le terre di Giotto tra Borgo e Vicchio

Non siamo sulle lunghissime e attrezzate piste ciclabili dell’Alto Adige ma gli ingredienti per una giornata in bici ci sono comunque tutti: una pista ben tenuta, un rilassante paesaggio che ci circonda, un treno per tornare alla base e, questo sì molto toscano, un punto di ristoro a fine percorso che non si dimentica facilmente. […]

Tra Lierna e Moggiona, vicino Camaldoli

A Moggiona, sotto Camaldoli, sulle orme del lupo

A volte il lupo sembra un essere creato dalla nostra immaginazione, sospeso com’è tra realtà e favola, un po’ animale da studiare e un po’ spirito dei boschi. Se il lupo fosse nato dalla nostra fantasia il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi sarebbe probabilmente la sua dimora, e Moggiona la sua leggendaria capitale. Il paese […]

Le Balze del Valdarno

Guglie e pinnacoli come nei canyons: le Balze del Valdarno

Leonardo da Vinci scriveva del Valdarno: “Questa valle, dove li fiumi han consumato tutta la terra portata dall’acqua, e in fra essa terra si vede le profonde segature dei fiumi che quivi son passati”. Qui esistono due mondi fatti di case e paesi, vigne e campi coltivati: uno in alto, sull’altopiano non ancora eroso, e […]