Tag Archives: bivacchi e campeggi

Bivacco sul Lago Martini

I laghi Martini, Sillara e Compione nel Parco dei Cento Laghi

Una monoclinale è una forma che le montagne assumono quando le rocce sono così poco piegate da formare quasi una tavola, sembrando un grosso libro con la copertina quasi in piano e lo spessore delle pagine che precipita dall’altro lato. L’Appennino al Parco dei Cento Laghi è fatto così, la montagna scende dolcemente verso la […]

I colori della foresta della Lama

Raggiungere la Foresta della Lama con lo “Wild Bus”

La Lama è una foresta profonda e lontana, è la tana della Natura. Vi si arriva da sentieri che scendono ripidi dal crinale appenninico, tra Toscana e Romagna, nei pressi dell’Eremo di Camaldoli, a volte per lunghe strade sterrate, altre volte per scoscesi sentieri. E poi, per tornare a casa, bisogna risalire. La Lama è […]

Il bivacco Rosario

Una notte al Bivacco Rosario, al Monte la Nuda

Chi frequenta le Alpi conosce bene l’esperienza di una notte trascorsa in un bivacco fisso: un’avventura che sa di altri tempi, di eroici esploratori e arditi alpinisti che si addentrano in mondi selvaggi, confidando solo in questi piccoli punti di appoggio dall’aspetto così fragile ma, in realtà, rifugi sicuri nelle condizioni più estreme. In Appennino […]

sotto il ponticello

Una notte in tenda nei boschi di Reggello

Le pianure interne italiane, sopra e sotto l’Appennino, possono diventare fornaci quando l’alta pressione africana rimonta portando aria infuocata e carica di umidità; in meno di un’ora da Firenze si può fuggire nell’ombra di una splendida foresta attraversata da torrenti, nemmeno troppo alta in quota eppure fresca e piacevole; la Svezia vi sembrerà a portata […]

Tutti dormono ancora

Il giardino più grande: le sorgenti del Secchia

Certe notti da bambino mi capitava di sognare di correre su un prato grandissimo, quasi da non vederne la fine. Per quanto corressi lontano non avevo mai l’impressione di essermi perso, perché tutto rimaneva a vista e non c’erano pericoli, l’erba era soffice e i bordi si alzavano come le pareti di camera mia. L’anno […]

lagonero_main

Il Lago Nero all’Alpe delle Tre Potenze

Si racconta che costruendo la strada che avrebbe collegato due piccole potenze del passato, il Ducato di Modena e il Granducato di Toscana, gli operai si trovarono di fronte un abete colossale, che non bastavano quattro uomini per abbracciarlo: l’albero secolare fu abbattuto ma il suo ricordo restò immortale nel nome di questo valico, Abetone. […]

foglia

Una foresta accessibile e un sentiero per tutti in Secchieta

L’aggettivo accessibile si usa spesso per intendere un spazio o un servizio che grazie a speciali infrastrutture può essere fruito da persone in situazioni svantaggiate, certamente persone con difficoltà motorie o genericamente disabili ma anche genitori che portano i bambini in passeggino e carrozzina, anziani perfettamente deambulanti ma con ovvie difficoltà a fare scalini e […]

in riva al lago

Una gita sulle rive di un lago magico: il Lago Baccio

Nei cartoni animati di Paperino e dell’orso Yoghi non c’è campeggio che non sia sulle rive di un lago, con un bel fuoco acceso, al limitare di una foresta e sotto lo sguardo bonario di grandi montagne. Questo è proprio ciò che siamo andati a cercare sulle sponde di uno splendido laghetto di montagna dell’Appennino […]