Rifugio autogestito Capanne di Lago Scuro in appennino Parmense

Rifugio autogestito Capanne di Lago Scuro in appennino Parmense

Chiamiamolo bivacco con prenotazione, chiamiamolo rifugio autogestito, la Capanna di Lago Scuro è comunque un fantastico punto di sosta all’interno del Parco dei Cento Laghi, una soluzione alternativa al bivacco selvaggio che offre la comodità di un piccolo rifugio unita alla solitudine di un bivacco.
Il sistema di prenotazione è innovativo e al di là di tutto potrebbe essere un ottimo mezzo per rivalutare e autofinanziare l’utilizzo di malghe, capanni ed essiccatoi che punteggiano il nostro Appennino a tutte le quote.
La prenotazione avviene online e in pratica può essere fatta anche pochi minuti prima, a patto che il capanno risulti libero.
A un prezzo assolutamente popolare si ha l’opportunità di avere un bivacco completamente libero e attrezzato di tutto il necessario, compresa la legna per il fuoco. L’ambiente è pulito e ordinato, condizioni che si trovano raramente nei bivacchi fissi appenninici.
Il luogo naturalmente è spettacolare: siamo a monte di una torbiera appenninica, in un avvallamento della costa che scende dal Monte Matto (1838 m), poco sotto il romantico lago del Bicchiere e vicinissimo al bellissimo Lago Scuro, incastonato tra le montagne dell’Appennino Parmense.

Come arrivare
Il capanno è evidentemente un vecchio alpeggio estivo, di cui si vede ancora la grande stalla nelle vicinanze; la presenza di una abbondante fonte d’acqua perenne e i pascoli di alta quota che lo circondano dovevano farne un luogo ideale per trascorrere l’estate con gli animali al pascolo.
A Capanne di Lago Scuro si arriva agevolmente dal Lago Scuro, che già avevamo raggiunto in una precedente gita. Le recenti restrizioni nella viabilità dal passo della Colla ai Lagoni ci hanno portato a salire tramite il sentiero diretto che inizia in corrispondenza del passo.
Questo sentiero sale inizialmente ripido e faticoso, per fortuna ben ombreggiato da una faggeta secolare, per poi scendere tra alcune roccette e infine proseguire in leggero saliscendi fino al bivacco (1h 30). Naturalmente, con percorso inverso si può proseguire da qui verso il lago Scuro, raggiungibile in 10 minuti, e di qui in salita verso il crinale o in discesa verso i Lagoni e il loro rifugio. In questo caso dovremo ricordare che ci attenderà poi una risalita lungo la strada forestale interrotta fino al passo della Colla.

La prenotazione
Alla pagina https://www.parchicloud.it/bivacco-lago-scuro/ è possibile verificare la disponibilità in calendario e, se libero, prenotare.
Verrà richiesto il pagamento online di 20 euro per l’intera struttura, che accoglie regolarmente 4 persone ma ovviamente può contenerne anche di più. La quota include l’uso della legna, sia per la stufa interna che per il braciere esterno, l’uso dell’acqua corrente interna, del bagno interno e della luce elettrica garantita dai pannelli fotovoltaici.
La prenotazione rilascia un codice che dovrò essere inserito nel tastierino all’ingresso della struttura, aprendo così la porta in ferro.

Download file: lago_scuro.GPX

Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: