Archive / Tutti i luoghi

RSS feed for this section
Il percorso MTB 20 da Campigna alle Cullacce

MTB 20 Campigna – Cullacce: primo approccio con la bici fuori sentiero

La strada che unisce Campigna e le Cullacce è un’opera di altri tempi, scavata nella roccia e sostenuta da ponti in pietra locale, che il muschio copre e mimetizza con la foresta. Oggi è segnato come MTB 20, il più facile dei 21 percorsi in mountain bike segnalati nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Il […]

Il mare di Brenna: dai bagni nel fiume Merse a Castiglion che Dio sol sa

Il mare di Brenna: dai bagni nel fiume Merse a Castiglion che Dio sol sa

I nostri antenati lo chiamavano il Mare di Brenna, quando il loro orizzonte non arrivava alla costa e qui si poteva nuotare a lungo, come in un mare. In estate questo tratto dell’alto Merse è davvero affollato come una spiaggia, dunque è necessario spostarsi un po’, risalendo il fiume lungo i canali e le chiuse […]

Orrido di Botri

Una escursione leggendaria: l’Orrido di Botri

All’ingresso dell’Orrido viene fornita una cartina, ma non corrisponde più in niente: la piena di Giugno ha stravolto completamente la morfologia, ricordandoci che fiumi e montagne sono cose vive, si plasmano a vicenda e cambiano nel tempo, a volte lenti come milioni di anni, altre volte con la rapidità di un cataclisma. La piena ha […]

Bivacco sul Lago Turchino

Bivacco al Lago Turchino dal Lago Santo modenese

Una cresta rocciosa nota come Rondinaio Lombardo separa il celebre e affollato vallone del Lago Santo Modenese da una valle appartata e selvaggia, tranquillamente degradante verso nord con pascoli e faggete ma chiusa sugli altri lati da pareti rocciose e ripidi pratoni abitati da marmotte. Il centro del vallone è attraversato da un torrente che […]

Dalla Gorga Nera al Lago degli Idoli

I due laghi del Falterona: la Gorga Nera e il Lago degli Idoli

Ai piedi del Falterona un sentiero corre da Nord a Sud unendo due laghi pieni di fascino e mistero, la Gorga Nera e il Lago degli Idoli, in un tripudio di sorgenti e torrenti. Tre anni fa salimmo al Lago degli Idoli in Falterona per i sentieri che salgono dal versante casentinese, accompagnati da una […]

Il parco e la spiaggia della Feniglia, e l'oasi di Orbetello

Escursione a piedi nudi alla Feniglia, tra mare e laguna

Se non ci fossero quelle due strisce di sabbia note come tomboli l’Argentario sarebbe un’isola, senz’altro la più vicina alla costa di tutte le isole dell’Arcipelago Toscano. La Feniglia è il tombolo più meridionale, una lingua di sabbia lunga e stretta, coperta da una rigogliosa macchia mediterranea protetta da un tetto di pini marittimi, e […]

Il magico masso di Pietramarina

Il misterioso masso del diavolo di Pietramarina

Presso la cima di Pietramarina, uno dei luoghi più affascinanti del Montalbano, si cela una strana formazione rocciosa, un unico grande monolite di arenaria, che si erge isolato nella lecceta. Lo chiamano il Masso del Diavolo, perché qualcuno ha riconosciuto l’impronta della zampa caprina del Maligno in una antica incisione ai piedi della roccia. Una […]

Il bivacco di San Paolo in Alpe

Il bivacco di San Paolo in Alpe e l’alpeggio appenninico

Un gruppo di amici ha deciso di accettare la sfida della gestione di un antico edificio detto la Casa del Guardiano, che era posto a controllo di uno ampio alpeggio a ridosso dell’Appennino Romagnolo, ristrutturato e attrezzato per fare da bivacco. Stretti da un’economia infine consapevole di non poter garantire una crescita continua, sempre più […]

Il rifugio Monte Tondo

Il rifugio Monte Tondo: un nido d’aquila tra Lunigiana e Garfagnana

Il rifugio Monte Tondo è un vecchio alpeggio riadattato a rifugio, adagiato a oltre 1600 metri di quota su un terrazzo naturale letteralmente sospeso sulla Garfagnana e fronteggiante l’intera catena delle Alpi Apuane. A questa quota anche in un autunno troppo caldo, come ormai sta diventando di prassi per ogni stagione, la faggeta che lo […]

Il lago di Poggio Baldi e il Bidente a Corniolo

Il Sentiero Natura del lago di Corniolo, in Appenino Romagnolo

L’Italia è una terra giovane che scalpita e si muove di continuo come un cucciolo. Terremoti, frane, erosione, alluvioni, eruzioni vulcaniche cambiano il paesaggio e continueranno a farlo finché anche la nostra penisola diventerà parte di una grande terra antica e matura, come le grandi pianure continentali. Il torrente Bidente scorre tranquillo dall’Appennino Romagnolo verso […]

La ferrata del Monte Forato

Il Monte Forato in Apuane e la ferrata: primo incontro con l’alpinismo

Un gigantesco foro trapassa da parte a parte la cresta delle Apuane meridionali, talmente grande da essere visibile dal fondovalle di entrambi i versanti. Dal mare, dalla Versilia, sembra quasi un ponte creato da forze sovrannaturali sopra due cime rocciose. È il Monte Forato. Il Monte Forato è un spettacolo della natura: questa enorme bocca […]

Cercare fossili al Sasso di Simone

Escursione al Sasso di Simone in cerca di fossili

A Sud, un paesaggio lunare di argille multicolori; a Nord, un manto di foreste; e nel mezzo un isolato, gigantesco blocco di roccia, il Sasso di Simone. Questa sorta di fortezza di calcare torreggia sulle stondate colline circostanti dai suoi 1200 metri, guardandosi quasi alla pari con la sua gemella, il Sasso di Simoncino. Provenendo […]

In riva al fiume lungo il Sentierelsa

Sentierelsa: il percorso fluviale delle meraviglie

Il fiume Elsa stupisce. Per un buon tratto dei suoi 60 chilometri di vita è un greto quasi secco, anche in primavera se la stagione è incredibilmente asciutta come quest’anno. Poi all’improvviso, poco prima di Colle Val d’Elsa, il fiume cattura vene di abbondanti acque termali. L’acqua allora diviene di un turchese intenso, scorre copiosa […]

Sulla ciclabile Colle Val d'Elsa - Poggibonsi

La ciclabile del trenino Poggibonsi-Colle Val d’Elsa

Quando le persone di spostavano con i mezzi pubblici i treni erano la soluzione ideale per i collegamenti più frequentati e l’Italia era piena di corti tracciati su cui correvano piccoli treni da 2 o 3 vagoni al massimo. Dopo la crisi energetica degli anni ’70 il traffico privato ha iniziato ad incrementare esponenzialmente togliendo […]

In slittino al Borbotto, lungo la forestale di Castagno d'Andrea

In slittino sulla forestale di Castagno d’Andrea

Otto chilometri su sentieri innevati, per un totale di 300 metri di dislivello, sono un po’ troppi per un bambino di 5 anni. A meno che il genitore non abbia gambe buone. E uno slittino. Il versante fiorentino del Monte Falterona è il meno frequentato e il più selvaggio: sui sentieri che salgono da Castagno […]

Giro dell'Enfola

Il giro dell’Enfola, all’Isola d’Elba

Se solo il livello del mare si alzasse di un metro l’Enfola tornerebbe ad essere un’isola circondata dalle onde; in realtà solo una stretta striscia di sabbia separa il promontorio dall’Isola d’Elba , poche decine di metri di larghezza per dare a malapena spazio a un piccolo parcheggio e a due spiaggette. La sua posizione […]

Il Giro del Diavolo e il rifugio Burigone in San Pellegrino in Alpe

Il Giro del Diavolo e il rifugio Burigone a San Pellegrino in Alpe

Tanto tempo fa il diavolo volle tentare al peccato l’eremita Pellegrino, ma aveva fatto male i suoi satanici conti. Pellegrino, irritato, gli mollò un tale ceffone che il diavolo girò tre volte su se stesso. Con questa diabolica piroetta iniziò la tradizione di percorrere tre giri intorno al mucchio di pietre chiamato “Sassi del Diavolo”, […]

Lo sfondamento della Linea Gotica a Monte Altuzzo

Dal Passo del Giogo al Monte Altuzzo, lungo la Linea Gotica

Nel Settembre del 1943 i nostri nonni festeggiarono la tanto desiderata fine della guerra, annunciata dalla voce radiofonica del Generale Badoglio. Ma si trattava di un tremendo equivoco: gli eventi più tragici e devastanti della nostra storia iniziavano in quel momento, la guerra non sarebbe stata più combattuta in paesi lontani; eserciti stranieri si sarebbero […]

I bozzi delle fate di Fivizzano

I bozzi delle fate di Fivizzano e il bioparco di Frignoli

Non può certo stupire che le fate usino i torrenti per fare il loro bucato in una terra magica come la Lunigiana, dove misteriose statue antropomorfe emergono di continuo dal terreno e gli streghi si appollaiano di notte sui noci isolati attendendo i passanti per condividere il loro destino. A poca distanza dal ferrigno castello […]